la Cina ha chiesto all’OTAN di fermare «incitare allo scontro» tra blocchi


L’essenziale del 10 luglio per la mia giornata

  • « L’Ucraina può e deve fermare la Poutine », ha dichiarato Joe Biden, quando è sceso in campo l’OTAN

« [Le président russe, Vladimir] Poutine, non vuole niente altro, niente altro che una trasmissione totale dall’Ucraina (…) e sfogliare l’Ucraina dalla mappa »ha dichiarato M. Biden durante il suo discorso inaugurale in occasione dell’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico Nord (OTAN)). « L’Ucraina può e deve fermare la Poutine »at-il poursuivi. « La Russia non ci darà retta »ha lanciato il presidente americano.

  • Il bilancio degli attacchi del lunedì in Ucraina ammonta a 43 morti, ha detto Volodymyr Zelensky

Il bilancio degli attacchi del lunedì in Ucraina è stato raggiunto a quota 43 morti, ha riferito il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un discorso pronunciato a Washington, di fronte al Ronald Reagan Institute, dove si trova anche un membro dell’OTAN. Gli attacchi russi durante la notte di martedì a mercoledì hanno causato tre morti nel sud dell’Ucraina, in particolare a Odessa, annunciati mercoledì dalle autorità regionali.

  • Cinque paesi si impegnano a rafforzare le difese antiaeree dell’Ucraina

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, il primo ministro olandese, Dick Schoof, il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, il primo ministro italiano, Giorgia Meloni, il presidente rumeno, Klaus Iohannis, e il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, hanno annunciato, in un comunicatoun piano per rafforzare le difese dell’Ucraina contro gli aerei, i missili e i droni russi, per un totale di oltre un miliardo di dollari.

  • La Russia continua a utilizzare componenti occidentali per i suoi missili, afferma ” Financial Times “

Secondo esperti e responsabili ucraini, citati dal Financial Timesil missile russo Kh-101, utilizzato per bombardare lunedì il più grande ospedale pediatrico ucraino a Kiev, dotato di componenti di concezione occidentale.

  • L’Ucraina tocca la « missione » di pace di Viktor Orban

Il ministro degli affari esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha dichiarato martedì sera « telemaratona » informazione della televisione ucraina che l’attacco missilistico russo di lunedì sull’Ucraina aveva messo in atto Viktor Orban, il primo ministro ungherese, e il suo « missione di pace » in una posizione delicata.

  • Londra ribadisce la sua posizione sull’utilizzo dei missili Storm Shadow da parte di Kiev

In spostamento a Washington per il 75e In occasione dell’anniversario dell’Alleanza atlantica, Keir Starmer, il nuovo primo ministro britannico, ha dichiarato che l’Ucraina potrebbe continuare a utilizzare i missili Storm Shadow forniti dalla Gran Bretagna per distruggere le ceneri militari all’interno della Russia.

  • L’FSB afferma di aver rischiato un sabotaggio contro il croiseur « Amiral Kouznetsov »

Sono occupati i servizi di sicurezza russi (FSB). Lunedì hanno affermato di aver ricevuto un suggerimento da parte dell’Ucraina di reclutare un pilota russo e di lanciare un bombardiere strategico dalle forze del Cremlino. Hanno affermato che, mercoledì, si è verificato un attacco al croisette Ammiraglio Kouznetsovil solo « crociera porta-aerei » della flotta russa, con base a Mourmansk.

  • L’Ucraina vuole reclutare i suoi sostenitori residenti all’estero per le sue forze armate

L’Ucraina vuole convincere i suoi reparti in età di combattimento viventi in altri paesi europei a riunire le sue forze armate creando una nuova unità, la Legione ucraina basata e addestrata in Polonia, annunciando il ministro della difesa ucraino in un messaggio su Telegramma.

  • La Polonia rafforza la presenza militare alle sue frontiere con la Russia e la Bielorussia

La Polonia si è impegnata a rafforzare la propria presenza militare e i propri sistemi di difesa alle frontiere con l’enclave russa di Kaliningrad e la Bielorussia, limite orientale dell’Unione europea (UE) e dell’OTAN, annunciando mercoledì il Ministero della Difesa e dell’Esercito.

  • Narendra Modi ha detto « pronto » per aiutare il ritorno della pace in Ucraina

Durante una visita a Vienna, il primo ministro indiano ha assicurato che mercoledì il suo paese e l’Austria erano « pronti » UN « fornire tutto il supporto possibile » versare « ristabilire rapidamente la pace e la stabilità » in Ucraina. L’India non ha mai condannato esplicitamente l’offensiva russa.



Sorgente ↣ :

Views: 5