La star della NBA Antetokounmpo diventerà il primo portabandiera greco di colore alle Olimpiadi


La stella greca del basket Giannis Antetokounmpo diventerà il primo atleta di colore a portare la bandiera della Grecia alle Olimpiadi.

Il due volte MVP della NBA porterà la bandiera insieme al marciatore Antigoni Ntrismpioti a Parigi il 26 luglio.

La squadra maschile greca di pallacanestro si è qualificata per le sue prime Olimpiadi dal 2008, dopo aver battuto la Croazia davanti al pubblico di casa al Pireo domenica.

Il 29enne, scelto dai Milwaukee Bucks nel 2013 e che li ha condotti al titolo NBA del 2021, era in lacrime dopo la partita.

“È una sensazione incredibile”, ha detto dopo la qualificazione. “Fin da bambino ho sempre voluto giocare alle Olimpiadi”.

Il suo percorso per diventare il portabandiera olimpico della Grecia non è stato facile.

I genitori di Antetokounmpo emigrarono in Grecia dalla Nigeria. Per i primi 18 anni della sua vita, Antetokounmpo non poteva viaggiare fuori dalla Grecia ed era di fatto apolide, non avendo documenti né dalla Grecia né dalla Nigeria. Alla fine gli fu concessa la cittadinanza greca nel maggio 2013, meno di due mesi prima del draft NBA.

Antetokounmpo ha parlato della sua infanzia in una recente intervista con ESPN.

“Ho sempre venduto cose, fin da quando avevo sei o sette anni.

“Ero sempre fuori casa e cercavo di aiutare il più possibile mia madre e mio padre vendendo orologi, occhiali, CD, DVD e tutto ciò che riuscivo a trovare. L’ho fatto fino a quando non ho compiuto 17 anni perché dovevo farlo. Non avevo altra scelta. Quando vendevo tutte quelle cose, ero il best seller.”

Ma anche dopo essere diventato una star negli Stati Uniti, Antetokounmpo si è scontrato con il razzismo in patria.

In un documentario della TNT del 2020, ha affermato: “La Grecia è un paese di bianchi, la vita può essere difficile per qualcuno con il colore della mia pelle. O di un’altra nazionalità. Vai in molti quartieri e ti imbatti in molto razzismo”.

I suoi commenti suscitarono reazioni negative da parte di alcuni in Grecia, tra cui Konstantinos Kalemis, all’epoca coordinatore per l’istruzione dei rifugiati nel campo di Malakasa a nord di Atene, che utilizzò una serie di insulti razziali contro Antetokounmpo e di conseguenza fu licenziato.

Ha dovuto affrontare anche discriminazioni da parte di funzionari governativi.

Nel 2018, Adonis Georgiadis, l’attuale ministro della Salute, ha ripetutamente pronunciato male il suo nome e ha affermato falsamente di essere nato in Africa e non in Grecia.

Antetokounmpo sarà uno dei primi atleti ad aprire i Giochi, poiché la Grecia, patria delle Olimpiadi, tradizionalmente guida la parata.

Spyros Kapralos, presidente del Comitato olimpico greco, ha detto che c’è stata “unanimità” nella decisione di Antetokounmpo di portare la bandiera a Parigi. Ha aggiunto che entrambi i portabandiera “solleveranno in alto il nostro paese”.

Antetokounmpo non ha ancora rilasciato dichiarazioni pubbliche, ma ha semplicemente pubblicato un video su X che mostra i momenti salienti della campagna di qualificazione con la parola “Grecia”.



Sorgente ↣ :

Views: 10