Diversi distretti di Montreal vietano ai dipendenti di somministrare il naloxone


Mentre a Montreal si registra un aumento dei casi di overdose, diversi distretti hanno vietato ai propri dipendenti di somministrare il naloxone, l’antidoto salvavita agli oppioidi.

Il Dipartimento della Salute Pubblica del Quebec raccomanda al maggior numero possibile di persone di procurarsi gratuitamente l’antidoto agli oppioidi, per poterlo somministrare il più rapidamente possibile.

Può fare la differenza tra la vita e la morte.

“Quando incroci qualcuno per strada, non sai da quanto tempo è incosciente”, ha detto Alex Berthelot di Cactus Montreal. “Non sai da quanto tempo ha fatto uso di droghe, non sai da quanto tempo ha smesso di respirare, e quindi, intendo dire, è una questione di vita o di morte”.

Tuttavia, quando i dipendenti comunali di Rosemont-La-Petite-Patrie hanno chiesto che l’antidoto fosse aggiunto ai loro kit di pronto soccorso, la risposta del distretto è stata “no”.

Il presidente del sindacato dei lavoratori comunali, Patrick Dubois, ha affermato che, secondo il distretto, la somministrazione di Naloxone è una responsabilità troppo grande per i lavoratori.

È una posizione che i sostenitori dell’uso sicuro dei farmaci respingono.

“Chiunque, chiunque, chiunque può somministrare il naloxone per via interna”, ha affermato Berthelot.

Secondo l’Istituto di sanità pubblica del Quebec (INSPQ), dopo aver chiamato il 911, la persona in overdose deve essere sdraiata sulla schiena e le deve essere somministrata una singola dose di spray nasale al naloxone.

Se non si ottiene una risposta immediata, è necessario praticare la RCP per tre minuti prima di somministrare un’altra dose.

“Non capisco perché si dovrebbe impedire a qualcuno di soccorrere un’altra persona in difficoltà”, ha detto Berthelot.

Il consigliere comunale responsabile per i senzatetto, Robert Beaudry, ha affermato che a Ville-Marie e in altri distretti il ​​naloxone è stato introdotto nei kit antidroga con effetti positivi.

“Avremo incontri con i distretti che non lo hanno ancora fatto, per sensibilizzarli e incoraggiarli a fare lo stesso”, ha affermato.

Secondo Health Canada, la somministrazione di naloxone è sicura per chiunque, a tutte le età.

CTV News ha contattato il distretto di Rosemont-La-Petite-Patrie per un commento e gli è stata rinviata la dichiarazione di Beaudry.



Sorgente ↣ :

Views: 7