Elezione. Scena di un crimine. La Politica nazionale e regionale cancellano la provincia di Teramo. Colpa nostra…

C’è chi invoca Luigi “Tom” Di Paolantonio, Antonio Tancredi, Alberto Aiardi, Rocco Salini. C’è chi richiama la Prima Repubblica e quel senso di correnti e di appartenenza territoriale. C’è chi arriva fino al senso del ministro Remo Gaspari e chi si sente parte di un unico grande partito ” Gli astensionisti”. Non è una questione di nomi, nessuno mette in dubbio dignità e preparazione ma di posizioni eleggibili e il territorio teramano viene fagocitato nel silenzio più assoluto, pavido, vittimistico da L’Aquila e offesa da Chieti e Pescara.

Sorgente: Elezione. Scena di un crimine. La Politica nazionale e regionale cancellano la provincia di Teramo. Colpa nostra…

Hits: 37

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*